Notre Dame, 4 giorni fa condannata terrorista islamica che tentò di bruciarla

Condividi!

Solo quattro giorni fa, il 12 aprile, una delle terroriste che nel 2016 avevano tentato di fare esplodere un’autobomba contro la cattedrale, è stata condannata a 8 anni per un crimine commesso in precedenza. Il prossimo settembre andrà a giudizio per l’attentato sventato a Notre Dame.

Ines Madani, 22 anni, era una delle tre terroriste che nel settembre del 2016 avevano tentato di distruggere la Cattedrale di Notre Dame facendo esplodere un’auto imbottita di esplosivo:

AUTO ESPLOSIVI A NOTRE DAME: ARRESTATA ‘COPPIA’

*PARIGI: AUTO CON ESPLOSIVO A NOTRE DAME*

ARRESTATE TERRORISTE AUTO NOTRE DAME: UNA ACCOLTELLA AGENTE

Ci furono tentativi di attacco islamico successivi e precedenti:

Terrorista Notre Dame premiato da UE per “lavoro contro discriminazione profughi”

Via Albero Natale da Notre Dame: islamici avrebbero colpito

NOTREDAME SOTTO ATTACCO: AGGREDISCE AGENTI A COLPI DI MARTELLO, FEDELI BLOCCATI IN CHIESA – VIDEO

CATTEDRALI EUROPEE DIVENTERANNO MOSCHEE, IL PROGETTO SAUDITA

Le terroriste si erano addestrate in Siria per poi tornare in Francia e compiere attacchi. Perché, come sapete, dare loro la cittadinanza li ‘integra’.

Madani era legata ai due islamici che sgozzarono Padre Hamel:

Padre Jacques Hamel: martire dell’immigrazione




Lascia un commento