Radio Radicale vuole continuare ad essere mantenuti dagli italiani

Condividi!

“La posizione è molto chiara: l’intenzione del governo, mia e del Mise è di non rinnovare la convenzione con Radio Radicale”. Lo ha detto il sottosegretario all’Editoria, Crimi, al suo arrivo ad un convegno in Lombardia.

Crimi fa il segno del ‘potere bianco’ 😆
:

“Nessuno ce l’ha con Radio Radicale o vuole la sua chiusura” ma “sta nella libertà del governo farlo”, ha puntualizzato. E ha aggiunto: l’emittente “ha svolto da 25 anni un servizio senza alcun tipo di gara e valutazione dell’effettivo valore di quel servizio”.

Ovviamente, è scattata la solita manfrina: ‘salfiamo radio radicale’. Coi soldi degli italiani.

Perché gli italiani devono finanziare i giornalisti della Bonino?

Avete preso 200 milioni. Ringraziate che non vi si chieda il rimborso:

Radio Radicale: 200 milioni di euro dai contribuenti italiani

E poi, non eravate per il libero mercato? Godetevelo. Gli altri se lo ‘godono’ da sempre.




Lascia un commento