Per i grillini i nigeriani che partono dalla Libia sono profughi

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Bizzarra e ignorante offensiva delle tre marie grilline Fico-DiMaio-Trenta per riaprire i porti.

Anche se si tratta di uscite estemporanee, tutti sappiamo quanto sia importante mostrare fermezza anche verbale nei confronti degli scafisti e delle organizzazioni che li controllano.

Dopo Trenta e Di Maio:

Trenta e Di Maio vogliono riaprire i porti: “Da Libia rifugiati e non clandestini”

Anche il soprammobile della Camera, Roberto Fico, ha voluto dire la sua.

Secondo Fico i porti dovrebbero tornare aperti: “I rifugiati che scappano da una guerra non possono essere respinti, è quanto prevede il diritto internazionale e non si discute”, ha affermato durante una visita a Napoli.

“La Libia dev’essere messa in sicurezza e si deve evitare in ogni modo un conflitto che può essere dirompente – aggiunge – bisogna allontanare l’idea di un conflitto e per farlo l’Europa deve lavorare unita alla risoluzione delle tensioni del conflitto libico, questa è la priorità. Se si lavora bene in questa direzione, scongiureremo nuovi arrivi, non dei migranti, ma dei libici che scappano dalla guerra”.

Fico, come i suoi compagni di partito dimostra un’ignoranza sul tema preoccupante ma non sorprendente.

Dalla Libia non sono mai fuggiti libici, neanche nei momenti peggiori della guerra civile del 2011:

Non arrivano libici sui barconi: meno di 300 in 8 anni

Chi parte dalla Libia sono nigeriani e pakistani, per lo più spacciatori, che profittano del caos per partire.

Dichiarazioni come quelle di Fico, Trenta e Di Maio, non fanno che solleticare le fantasie degli scafisti. Quando sarebbe essenziale mostrare fermezza.

Per fortuna c’è Salvini:

Salvini di nuovo indagato per avere difeso i confini, e risponde a Di Maio: “Porti rimangono chiusi”

Gli scafisti contano proprio sugli utili idioti stile Fico e Trenta per vendere all’opinione pubblica il fatto che sui loro barconi ci siano profughi in fuga dalla guerra: ma come può essere tale, un nigeriano che è arrivato in Libia il mese prima per approfittare della situazione di caos?




Lascia un commento