Profugo con 12 carte prepagate: “Ce le danno appena sbarchiamo in Italia”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
C’è un aggiornamento sul caso del profugo trovato in possesso di carte rubate:

Profugo ‘trova’ 13 portafogli e non li restituisce: shopping selvaggio

Sono 12 e non 13. E si tratta di carte prepagate frutto di un traffico illecito. La cosa interessante che viene fuori è che sono carte prepagate che in Emilia Romagna vengono distribuite ai profughi!

Fermato per un normale controllo dai carabinieri, il richiedente asilo è stato trovato in possesso, non di 13 carte di credito, come scritto inizialmente dai giornali, ma di dodici Blue card, le tessere abilitate al pagamento che vengono distribuite dalle strutture di accoglienza agli immigrati arrivati da poco in Italia. Questa la scoperta fatta dall’Arma, che potrebbe aver scoperchiato un “mercato” illecito e parallelo delle tessere, pagate dallo Stato tramite i bandi ministeriali per la gestione della prima accoglienza.

Su queste Blue card viene caricato il famigerato pocket money, la paghetta da profugo per gli stravizi.

Il 20enne del Gambia è finito nei guai è stato denunciato a piede libero per i reati di ricettazione ed indebito utilizzo di carte abilitate al pagamento.

Quando gli sono stati chiesti i documenti personali, il giovane ha aperto il portafoglio per prendere la carta d’identità, consentendo ai militari di notare una anomala quantità di carte prepagate.

Questa circostanza ha indotto i militari ad approfondire le verifiche. È emerso che il 20enne era in possesso di dodici Blue Card: tre intestate a lui, mentre le altre nove risultavano intestate ad altri richiedenti asilo. Non solo: il fermato aveva con sé anche diversi scontrini, accuratamente conservati, che attestavano il prelievo di denaro, nonché 400 euro in contanti.

Il giovane è stato condotto in caserma per accertamenti. Rintracciati e interpellati, i legittimi intestatari delle tessere hanno dichiarato che le avevano smarrite e hanno sporto regolare denuncia. Si è appurato inoltre che il 20enne aveva effettuato illecite transazioni per acquisto in un supermercato della zona stazione. Le Blue card sono state sequestrate e il giovane denunciato. Ora le indagini proseguono, per capire cosa c’è dietro a questo “traffico” di card.




Un pensiero su “Profugo con 12 carte prepagate: “Ce le danno appena sbarchiamo in Italia””

  1. Emilia Romagna regione rossa demmerda che dovrebbe subire un processo di epurazione insieme alle regioni rosse. Cooperative e associazioni pro migranti da chiudere immediatamente e le merde schifose negre a casa loro. Maledetti bastardi

Lascia un commento