Boldrini: “C’è ferocia e cattiveria negli italiani”

Condividi!

Ma, ovviamente, è tutta colpa di Salvini, non loro, se sono diventati ‘cattivi’: in realtà è solo legittima difesa

Intervistata da un giornale di sinistra, Laura Boldrini attacca gli italiani.

VERIFICA LA NOTIZIA

“C’è ferocia, c’è cattiveria” dice l’ex presidente della Camera. “È come se avessero voluto in qualche modo snaturare il dna degli italiani e delle italiane, che non è così: non è cattivo, non è feroce. È stato fatto un grande lavoro per convincere tutti che siamo in pericolo”.

“Questo chiaramente sollecita il peggio delle persone. C’è bisogno di competenza, di capacità analitiche e anche di soluzioni realistiche che non gravino sul futuro dei nostri figli”.

E dopo aver commentato con la solita solfa l’attuale situazione socio-politica, si è lasciata andare ad una considerazione privata: “Mia figlia ha sofferto per le minacce rivolte a me. Non è facile per una donna perché non hai nessuno che ti aiuta”.

Pensa, Boldrini, che c’è chi la propria figlia l’ha dovuta rivedere fatta a pezzi in un trolley, per le politiche di accoglienza volute da te e da quelli come te. Quindi, di cosa diavolo stiamo parlando?

Le vostre politiche hanno creato una situazione che va oltre ogni limite di sopportazione, per chi non viene scarrozzata qua e là dalla scorta personale. Dovete solo ringraziare Salvini se, per ora, la reazione popolare si è fermata a Luca Traini. Se foste rimasti, abusivamente, al governo ancora per un po’: sarebbe finita male. Molto male.




3 pensieri su “Boldrini: “C’è ferocia e cattiveria negli italiani””

Lascia un commento