Germania, Servizi segreti contro Merkel: non difende le frontiere

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

L’ex capo dei servizi segreti tedeschi Hans-George Maassen, rimosso da Merkel perché aveva lanciato l’allarme invasione, ha dichiarato ai media ungheresi che le porte dell’immigrazione in Germania sono “ancora aperte” e ha criticato la politica di asilo del cancelliere Angela Merkel.




Lascia un commento