Anziana uccisa, condanne lievi a immigrati, figlio: “Questa non è giustizia”

Condividi!

Sedici anni e mezzo a Hamza Driouch, autore materiale dell’omicidio, undici anni e otto mesi al complice Ayoub Lamsid. Questa la sentenza, con il rito abbreviato e quindi sconto di 1/3 della pena automatico (ora abrogato da Salvini), pronunciato a Modena dal giudice Eleonora Pirillo per l’uccisione durante una rapina da 400 euro, nel settembre del 2017 a Finale Emilia (Modena), della 78enne Mirella Ansaloni. Pazzesco: ammazzi un’italiana, e ti danno solo 16 anni che, poi, con tutte le stupide leggi del Pd per svuotare le carceri, diventeranno molti di meno.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il pm Claudia Ferretti aveva chiesto per i due immigrati una pena ancora inferiore: rispettivamente dodici e otto anni. Da questo il nostro articolo:

Dà bicchiere d’acqua a immigrati e loro la uccidono, magistrato li grazia: “Devono reinserirsi”

Il figlio della vittima, Simone Benati, parte civile nel processo, aveva criticato la richiesta dicendo di vergognarsi “di essere italiano”. “Il mio stato d’animo – dice oggi – sicuramente non è ancora dei migliori, diciamo così. Spero che possa andare meglio nel tempo. Mi aspettavo pene superiori”.




Un pensiero su “Anziana uccisa, condanne lievi a immigrati, figlio: “Questa non è giustizia””

Lascia un commento