Esercito rade al suolo il ghetto degli immigrati

Condividi!

Duecento uomini tra militari dell’Esercito, poliziotti, carabinieri e finanzieri sono impegnati da questa mattina in una nuova operazione interforze per l’abbattimento delle case abusive erette dagli immigrati nella baraccopoli di Borgo Mezzanone.

Si tratta della seconda fase di una operazione iniziata il 20 febbraio scorso che ha visto l’abbattimento di una discoteca, una casa a luci rosse e di un’officina.

VERIFICA LA NOTIZIA

Questa mattina è andato in scena l’abbattimento di una decina di baracche che, come quelle abbattute il mese scorso, non sono utilizzate come abitazioni ma ospitano negozi, come un emporio, una discoteca-bar, un parrucchiere, due locali dove si pratica la prostituzione e alcuni manufatti disabitati. Sul posto sono in azione tre ruspe dell’esercito.

Ma attenzione:

Un piano per dare le case degli italiani a centinaia di abusivi




Lascia un commento