Attacco all’Italia: da mafia scafisti 3 colpi contro Salvini

Condividi!

Poco fa, la procura di Patronaggio, quello della Diciotti, ha disposto il termine del sequestro probatorio della Mare Jonio, la nave del pregiudicato Casarini:

Toghe rosse dissequestrano Mare Jonio: ora il governo tolga bandiera

Ore prima, un gruppo di clandestini aveva dirottato un mercantile che li aveva soccorsi e li stava riportando in Libia:

Clandestini dirottano mercantile e puntano verso Italia

Negli stessi momenti, la procura di Roma aveva inviato a Siracusa, per competenza, la richiesta di un nuovo processo contro Salvini, per il caso dei finti minori della Sea Watch:

Sea Watch, vogliono processare Salvini per “sequestro di minori”

C’è un’organizzazione che sta attaccando il governo italiano e la sua politica sull’immigrazione.

Come si risponde? Togliendo la bandiera alla Mare Jonio. Inviando la Marina Militare a respingere il mercantile coi pirati a bordo. E preparandosi ad un altro voto contro la possibile autorizzazione a procedere: per ribadire alle toghe rosse che la sovranità appartiene al popolo, non ai magistrati. E che i porti sono chiusi.




Lascia un commento