Immigrato irrompe in ginecologia, tenta 3 stupri: riaccompagnato a casa!

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Paura sabato scorso in centro a Oderzo, Treviso, dove un immigrati di 45 anni con “gravi problemi psichici” ha terrorizzato due donne e una ragazzina molestandole in strada.

Nel primo pomeriggio una ragazzina è stata avvicinata dall’uomo che ha tentato cercato di violentarla. La piccola è riuscita a fuggire e a lanciare l’allarme.

Ore dopo, verso le 18.30, il molestatore è tornato all’attacco iniziando a seguire una donna. Vedendo che l’immigrato la seguiva con fare sospetto, la donna è riuscita a chiudersi in tempo dentro al bancomat e l’arrivo provvidenziale di un altro cliente ha messo in fuga l’indiano.

Poco dopo, verso le 19.30, il 45enne si è spostato in centro dove ha provato a molestare una passante. Un uomo, accortosi della scena, ha subito chiamato i carabinieri e ha fermato il molestatore fino all’arrivo degli uomini dell’Arma.

A quel punto il 45enne è stato portato in ospedale a Oderzo per i controlli anti-droga a cui è risultato negativo: è così di natura.

Ma a questo ha eluso la sorveglianza ed ha fatto irruzione nel reparto di Ginecologia dove ha iniziato a palpeggiare le infermiere.

L’immigrato, residente a Mansuè, era senza documenti al momento del fermo. Denunciato e fotosegnalato è stato riaccompagnato a casa dalle forze dell’ordine.

Le infermiere, capendo il grave stato di salute psichica dell’uomo non hanno voluto sporgere denuncia nei suoi confronti.

Una banda di idioti. Questo tenta di violentare una ragazzina, palpeggia chiunque, e nemmeno lo denunciano. Lo riaccompagnano a casa.

E’ pazzo? Torna in India. Perché se ti violenta un pazzo invece di uno normale, fa lo stesso.




3 pensieri su “Immigrato irrompe in ginecologia, tenta 3 stupri: riaccompagnato a casa!”

Lascia un commento