Gli italiani odiano gli immigrati: dati record

Condividi!

L’Italia è il Paese europeo dove gli immigrati sono meno tollerati e vengono visti in maniera più negativa.

Lo mostrano i dati 2016 dello European Social Survey, una rilevazione accademica internazionale.

Chiedendo per esempio alle persone se secondo loro gli immigrati rendono la propria nazione un posto migliore o peggiore in cui vivere, fra tutte quelle prese in esame soltanto gli abitanti di Ungheria e Russia hanno dato risposte più negative degli italiani. Significa che siamo ancora un popolo sano.

Nell’altro verso islandesi, insieme a svedesi e irlandesi. E soprattutto in Svezia se ne vedono le conseguenze.

Confrontando le risposte delle persone con quelle di un’indagine precedente svolta nel 2012, l’atteggiamento negativo verso gli immigrati si è rafforzato: dobbiamo ringraziare il Pd al governo

Rispetto ai flussi di immigrazione “comuni”, la percezione dei rifugiati in Italia segue una dinamica simile anche se forse meno estrema. Questo si vede per esempio chiedendo alle persone se secondo loro, in generale, molti richiedenti asilo non sono in realtà a rischio di essere perseguitati nel loro paese di origine.

Anche in questo caso l’Italia risulta fra le nazioni che più di frequente concorda con questa idea, mentre paesi come Germania, Spagna o Francia risultano tutti nella direzione opposta.In pratica, gli italiani sono più informati degli altri. Ma non solo: in Germania arrivano siriani, in Italia africani, una bella differenza.

L’Est Europa rimane l’area dove prevalgono opinioni negative verso immigrati e richiedenti asilo. Il che dimostra che, paradossalmente, il comunismo ha fatto meno danni del consumismo: tranne in Italia.

E c’è ancora qualche demente che parla di ius soli. Salvini è moderato rispetto ai suoi elettori.




2 pensieri su “Gli italiani odiano gli immigrati: dati record”

Lascia un commento