Zingonia: Salvini inaugura abbattimento torri spacciatori

Condividi!

Dalle prime luci dell’alba oltre 100 Carabinieri sono impegnati nel “bonificare” ancora una volta l’area sensibile di Zingonia, a poche ore dall’inizio della cantierizzazione dei sei condomini

Dopo le numerose precedenti operazioni “ad alto impatto” di Polizia Giudiziaria e di Pubblica sicurezza dei militari dell’Arma della Bassa Bergamasca terminate ogni volta con arresti, denunce, rintraccio ed espulsione di stranieri clandestini, ma anche con importanti recuperi di droga, in queste ore è scattata un’altra operazione di “bonifica” dei condomini, di fatto oramai inagibili, “Anna” e “Athena”, con all’interno gli ultimi occupanti abusivi che ancora resistono.

L’obiettivo da parte dei Carabinieri, oltre all’eventuale recupero di sostanze stupefacenti o di armi nascoste magari ancora negli appartamenti abbandonati utilizzati tuttora, in parte, come “deposito” della droga o “dormitori per abusivi”, anche il rintraccio di extracomunitari clandestini sul territorio nazionale da espellere o comunque contrastare il noto fenomeno delle occupazioni abusive, in previsione dell’inizio delle attività di cantierizzazione previste per le 09.30 di stamattina tramite la Società “Vitali” di Cisano Bergamasco, azienda aggiudicatrice della gara d’appalto per la demolizione dei sei palazzoni.

carabinieri zingonia
I condomini Anna e Athena verranno quindi per l’ultima volta setacciati da cima in fondo anche con l’ausilio di unità cinofile di Orio al Serio specializzate per la ricerca di sostanze stupefacenti, di armi e per le operazioni di ordine pubblico (ben 5 le squadre di cani impiegati per le operazioni), ma anche con la collaborazione dei Vigili del Fuoco per effettuare così pure delle verifiche “in quota” negli immobili oramai con le scale d’ingresso abbattute. Un elicottero del 2° NEC di Orio al Serio, inoltre, munito di telecamera termica, monitorerà le attività dall’alto.

Tra gli scopi dell’ultima “storica” maxi operazione dei Carabinieri della Compagnia di Treviglio anche quello di “bonificare” definitivamente un’area sensibile del “cuore di Zingonia”, per anni “ostaggio” di criminali e di intollerabile “degrado urbano”, a tutela quindi della cittadinanza perbene che abita in tale zona della provincia di Bergamo, finalmente liberata da tutto questo. Una “lotta” per la legalità iniziata dai Carabinieri della Compagnia di Treviglio nel novembre 2016 con il primo maxi intervento e poi proseguita costantemente con altre analoghe attività “muscolari” sul territorio.

Ancora una volta l’intero quartiere è stato completamente cinturato dai militari dell’Arma dei Carabinieri in assetto operativo in un intervento c.d. “ad alto impatto”, anche questa volta con l’ausilio di personale “antisommossa” del 3° Reggimento Carabinieri di Milano. Sul posto anche personale della Polizia Locale di Ciserano per le necessarie attività di supporto alla viabilità e alle relative attività di polizia amministrativa.

Si tratta di complesso residenziale:

Clandestini sbarcano con in tasca indirizzo case assegnate




Lascia un commento