Profugo devasta centro: 11 vetrate distrutte

Condividi!

Un ventenne richiedente asilo del Mali, in preda a un raptus, ha devastato sabato una struttura de L’Ovile, una delle coop che ospita i sedicenti profughi a Reggio Emilia.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il giovane fancazzista, improvvisamente, senza alcun motivo, ha iniziato a lanciare mattoni contro le vetrate della struttura infrangendone 11 (7 dell’aula di italiano e 4 degli uffici degli operatori). Poi ha sfondato la porta d’accesso degli uffici dei “mediatori culturali”, che evidentemente non mediano troppo bene, e ha scaraventato a terra le bacheche che erano all’interno.

Alcuni volontari della struttura, dopo aver chiamato i carabinieri, sono riusciti a calmare il ‘profugo’.

Poi, invece di abbatterlo, è stato affidato alle cure mediche dei sanitari inviati dal 118 che lo hanno portato con l’ambulanza in ospedale. L’africano è stato solo denunciato per danneggiamento aggravato.

Questo è un futuro kabobo, ne abbiamo importati migliaia. Invece di espellerlo, lo denunciano.

[VIDEO] Ecco alcuni dei danni provocati dal 21enne richiedente asilo

Posted by Gazzetta di Reggio on Monday, March 25, 2019




Un pensiero su “Profugo devasta centro: 11 vetrate distrutte”

Lascia un commento