Immigrato violenta 5 donne a Firenze: stordite e trascinate nella tana

Condividi!

È accusato di un altro stupro, il quinto, Mustafa Arnaut, romeno di 25 anni che viveva in un nascondiglio di fortuna alla periferia sud di Firenze, vicino alle case di Varlungo. Il nome in realtà tradisce l’etnia Rom musulmana.

VERIFICA LA NOTIZIA

Secondo l’accusa, l’uomo usciva per violentare donne di passaggio dopo averle stordite. Come una belva fa con le prede.

I carabinieri hanno notificato un’ulteriore ordinanza di custodia cautelare in carcere.

L’immigrato si trova già nel carcere fiorentino di Sollicciano per altri 4 stupri commessi tra l’agosto 2017 e il settembre 2018.

Il nuovo episodio riguarderebbe una violenza avvenuta nel dicembre 2017 contro una studentessa.

Mustafa Arnaut è in carcere dal 24 settembre scorso dopo l’aggressione a una studentessa 21enne picchiata e violentata mentre rincasava camminando lungo l’argine dell’Arno.

E chissà quanti casi non conosciuti. Quante vittime, magari non italiane, scomparse.




Lascia un commento