2 italiani massacrati da 5 africani: mandibola rotta e naso fratturato

Condividi!

Brutale pestaggio a Firenze, presi a calci e pugni da branco nordafricani: gravi due giovani italiani.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ avvenuto venerdì sera. Due italiani di 30 e 35 anni sono stati picchiati con calci e pugni da un gruppo di 5 nordafricani e e sono finiti all’ospedale di Careggi in codice rosso: il più grande dei due ha la mandibola fratturata ed ha una prognosi di 45 giorni.

L’altro ragazzo, con il setto nasale fratturato e vari traumi contusivi alla testa, è ricoverato in prognosi riservata. Il tutto è successo intorno alle 19.

Il 30enne era appena uscito da un centro scommesse Sisal dove aveva vinto circa 100 euro. Fuori dal locale ha avuto l’imprudenza di contare i contanti che aveva con sé, circa 800 euro, che sarebbero dovuti servire per pagare l’affitto. A questo punto un magrebino gli ha strappato i soldi dalle mani ed è corso via.

Il giovane e il suo amico hanno rincorso l’immigrato, fino a quando è stato raggiunto da altre 4 persone, anche loro descritte come magrebine.

I 5 hanno si sono scagliati contro i due giovani buttandoli a terra e colpendoli con pugni e calci, anche al volto, con i gravi traumi descritti sopra. L’uomo con la mandibola rotta dovrà subire un intervento chirurgico.

Un dipendente di un ristorante della zona si è accorto di quanto stava succedendo e ha chiamato la polizia, accorsa sul posto. I cinque si erano però già dileguati. Ora è caccia agli aggressori, al vaglio degli inquirenti anche le telecamere della zona.

Ormai Firenze è fuori controllo.




Lascia un commento