Via della Seta, Giordano: “Un atto di sottomissione” – VIDEO

Condividi!

Accordo con la Cina? Difendiamo le nostre tradizioni

Accordo con la Cina? Difendiamo le nostre tradizioniL'editoriale di Mario Giordano Sanguisughe

Posted by La Verità on Friday, March 22, 2019

Con questo accordo l’Italia potrebbe diventare la ‘puttana’ della Cina in Europa. La porta di ingresso di tutto lo schifo prodotto in Cina: ovviamente, molto di quello schifo rimarrebbe qui.

Come questo possa essere un vantaggio per le nostre imprese sfugge alla nostra comprensione.

Invece di copiare i dazi di Trump, che stanno mettendo in ginocchio l’esportazione cinese – e visto lo squilibrio commerciale italiano con la Cina dovremmo seguire l’esempio -, ci mettiamo a novanta gradi.

L’argomento è complesso, ma se c’è un simbolo negativo della Globalizzazione, questo è la Cina.

Come la Lega possa dare semaforo verde ad una cosa del genere, è misterioso. E come, chi è contro la Tav, possa poi dire sì ad una cosa del genere, che è totalmente l’opposto del ‘difendi il territorio’, lo è altrettanto.

Volete trasformare l’Italia in una grande Prato?

Poi c’è la questione dei diritti.

La via della seta è lastricata di sangue umano.

In confronto a Xi, Brenton Tarrant è un dilettante. Lui ne ha uccisi 50 di maomettani, Xi ne ha messi decine di migliaia in lager e centri di rieducazione.

E quelli eliminati da Xi erano a casa propria. Senza parlare, ovviamente, dei tibetani, che stanno scomparendo come popolo, grazie ad un piano genocida di sostituzione etnica attraverso l’immigrazione in Tibet di cinesi Han.

Per carità, comprendiamo la realpolitik, basta che non ce lo menate poi con i ‘diritti umani’ e la bambine sceme con le treccine.

L’unica cosa positiva di questo accordo è che non piace alla Ue e Macron.




Lascia un commento