Profughi sequestrano volontaria: “Dacci i soldi o finisce male”

Condividi!

Ancora violenza in un centro d’accoglienza per sedicenti profughi.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ accaduto a Soliera, in provincia di Modena, dove 5 richiedenti asilo africani, ospiti della cooperativa Leone Rosso, hanno aggredito un’educatrice della struttura. Evidentemente non li ha educati bene.

I cinque immigrati, quattro di nazionalità nigeriana e un gambiano, pretendevano soldi in cambio di un non meglio specificato ‘lavoro’ che avevano svolto.

Dopo il rifiuto della donna, i profughi l’hanno rinchiusa in una delle stanze del centro e hanno trattenuto lì l’operatrice contro la sua volontà.

La giovane volontaria è stata liberato solo dopo un’ora dal sequestro, evitando che potessero farle del male.

Sul posto sono intervenuti prontamente i carabinieri di Modena, che hanno identificato i cinque richiedenti asilo, denunciati a piede libero per il reato di violenza privata in concorso.




Lascia un commento