Nuovo italiano tenta strage? Diamo la cittadinanza agli immigrati dice la sinistra

Condividi!

E’ chiaro che siamo in presenza di individui mentalmente instabili e pericolosi. Fortunatamente innocui perché politicamente irrilevanti, anche se dallo spazio mediatico sembrerebbero il 99 per cento della popolazione!

Posto che per una o due cittadinanze non perdiamo il sonno, e che in casi eccezionali è sempre stata prevista la concessione, i simboli contano. E simbolicamente è sbagliato fare credere che la cittadinanza sia una porta girevole: che si dà e si toglie.

La cittadinanza è (dovrebbe essere) indipendente dalla volontà dei politici: uno è italiano indipendente dal fatto che sia un eroe o un delinquente. Non è una questione qualitativa, ma ontologica.

La cosa delirante, semmai, è che i sinistardi e tutto il complesso mediatico militare che gira intorno a queste teste vuote, abbiano preso la tentata strage da parte di un senegalese ‘nuovo italiano’ per propagandare lo ius soli! Tutto perché una delle vittime era un bravo bambino non italiano: che male c’è a rimanere quello che sei?

Razzisti.




Lascia un commento