Banche hanno finanziato il blitz di Casarini: “Era tutto programmato”

Condividi!

L’accusa dell’ex procuratore Nordio è pesantissima:

Non una novità per chi ha lettola vicenda su Vox.

E dietro a loro c’è l’estrema sinistra:

Finanziati dalle banche:

La decisione di Banca Etica di sostenere l’Ong, non è piaciuta a soci e correntisti. “Mi spiace molto ma non sono per nulla d’accordo con questo tipo di finanziamenti – scrive Paolo sul sito – avreste dovuto almeno metterlo ai voti e vedere se la maggioranza dei soci era d’accordo o meno, davvero una grande delusione”. Bruno, invece, in qualità di “correntista di vecchia data e piccolissimo azionista” ha espresso la sua “totale disapprovazione per questa decisione”. E ancora: “Come correntista considero questo finanziamento estremamente rischioso. Come cittadino lo considero una scelta politica”, scrive Gian Paolo. Laura insiste: “Non trovo corretto esporre i correntisti e i soci a rischi il cui presupposto è ideologico. La banca non è un ente caritatevole. Se il crowdfunding era ritenuto sufficiente a finanziare il progetto, se ne dovevano attendere gli esiti”. Per Antonluigi, invece, sarebbe stato più “coerente” con lo scopo della banca “generare valore nei paesi di partenza” anziché prestare soldi a Mediterranea. “Mi pare un’iniziativa politica, non economica – conclude l’utente – Se Banca Etica vuole cominciare a fare politica lo dica chiaramente. Io e mia moglie, correntisti e azionisti, faremo le nostre valutazioni”.




Un pensiero su “Banche hanno finanziato il blitz di Casarini: “Era tutto programmato””

  1. La verità vi renderà liberi….

    …ma essendolo già da sempre…..non preoccupatevi….nessuno potrà mai imprigionarvi….

    …..continuate pure le vostre avventure, bastardi….

Lascia un commento