Distrutta la statua di Gesù: è la terza volta in pochi giorni

Condividi!

Ancora cristianofobia a Favara, Agrigento, ad essere presa di mira è la statua di Gesù. E’ il terzo caso nel giro di pochissimo tempo.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il raid anti-cristiano, nei giorni scorsi, aveva “soltanto” sfigurato il volto della statua, che po era stato ricostruito dall’artista favarese Giuseppe Alba. Defacciare una statua religiosa e non, è tipico delle religioni iconoclaste che non accettano la rappresentazione ‘umana’ della divinità.

Questa notte l’intero busto è stato distrutto e sbriciolato. Per evitare ‘ricostruzioni’.

Il danneggiamento ha scosso, ancora una volta, l’intera comunità di Favara. A rimanere senza parole è il sindaco della città, Anna Alba.

“Ancora una volta Favara viene offesa con disprezzo da taluni che, oltre a squalificare se stessi, offendono i sentimenti di una comunità intera”.

Dura la reazione anche del parlamentare regionale Giovanni Di Caro. “Chi compie bestialità come quella che, ancora una volta, è stata commessa in via Saragat a Favara è così malato da provare appagamento nel leggere notizie e post di denuncia sulla sua viltà. Gente del genere andrebbe riposta nell’oblio oltre che nelle patrie galere: e per questo c’è già chi ci sta lavorando”.




Lascia un commento