Salvini: ‘Mare Jonio trafficava in clandestini, d’accordo con scafisti’

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Salvini: “Ho informazioni, faccio il Ministro: è certo che questa imbarcazione non abbia soccorso naufraghi che rischiavano di affogare, ma sia inserita in un traffico di esseri umani, organizzato, concordato e programmato”.

E’ innegabile:

La ‘strana’ rotta a colpo sicuro della Mare Ionio dopo contatto con i presunti scafisti

Ricapitolando, la procura di Agrigento ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Con la decisione del sequestro come atto probatorio: un’iniziativa della Guardia di finanza che dovrà essere confermata entro 48 dalla Procura.

E’ stata solo questa decisione a convincere Salvini a permettere lo sbarco: senza sequestro, niente sbarco. I 49 clandestini valgono l’avere eliminato dal Mediterraneo l’ultima nave delle ong.

Sperando che il procuratore di Agrigento, l’anti-Salvini Patronaggio, non tradisca la legge.

Nel dubbio, il governo italiano deve fare quello che ha chiesto per mesi ai Paesi Bassi: togliere quella cazzo di bandiera alla nave dei centri sociali.




Lascia un commento