Il marocchino che stupra puledra fino a farla morire

Condividi!

A proposito di risorse che ci portano un nuovo stile di vita, vi vogliamo ricordare quanto accadde alla povera Tafna, una bellissima cavalla.

Un immigrato africano l’ha stuprata. Anche con oggetti, fino alla morte. Un video lo ha ripreso durante le sevizie all’animale. Accadde a Messina.

Lo straniero era stato assunto come stalliere per occuparsi della cavalla. Ma non nel ‘senso’ che intendeva lui.

Tafna era incinta e gli abusi hanno determinato “il distacco della placenta, l’aborto e infine la morte” dell’animale.

L’immigrato venne accusato e condannato solo per maltrattamenti e ‘danneggiamento’.

VERIFICA LA NOTIZIA
VERIFICA LA NOTIZIA

“Una vicenda di inaudita gravità ed efferata violenza, con epilogo mortale”, scrsse la Lav.

Ad inchiodare il colpevole furono le sequenze video di alcune telecamere interne che ripresero gli abusi sessuali.




3 pensieri su “Il marocchino che stupra puledra fino a farla morire”

  1. Redazione di Vox, evitate notizie di torture su poveri animali grazie, perché MI GIRA PARTICOLARMENTE IL CAZZO E VISTO CHE DEVO RECARMI AL LAVORO NON VORREI DISTRARMI DALLA GUIDA E INVESTIRE TUTTE LE BASTARDE ISLAMICHE INCINTA E LE LORO SCHIFOSE PROGENIE DI GERMI!!!!!

Lascia un commento