Utrecht, i 4 terroristi gridavano “Allah Akbar”: risparmiato marocchino

Condividi!

AGGIORNAMENTO FINALE:

Membro ISIS fa strage a Utrecht al grido “Allah Akbar”: risparmia marocchino

AGGIORNAMENTO:

Utrecht: arrestato terrorista turco

VERIFICA LA NOTIZIA
Nuovi particolari sulla strage islamica di Utrecht. Secondo diversi testimoni presenti sul tram, sarebbero quattro i terroristi che hanno partecipato all’attacco, non uno.

Secondo il sito di notizie olandese Het Parool, i quattro avevano ognuno almeno due armi e gridavano “Allah Akbar” .

Gli assalitori avrebbero anche rispariamto un passeggero, evitando di colpirlo, quando li ha avvisati di essere marocchino.

Due dei quattro sarebbero riusciti a fuggire sulla Clio ricercata, bloccando il conducente e rubandola.

Intanto prosegue la caccia all’unico terrorista individuato. Gökmen Tanis, nato il 2 luglio 1981 a Yozgat, in Turchia. E’ stato a combattere in Cecenia.

E’ arrivato in Olanda alcuni anni fa e sembrava poco integrato nella società olandese, vivendo in una posizione relativamente solitaria. Era stato arrestato alcuni anni fa dalla polizia olandese per i suoi collegamenti con lo Stato islamico.

Il 4 marzo era comparso in tribunale per uno stupro.

Ha risposto all’appello alla vendetta di Erdogan dopo l’attacco contro la moschea di Christchurch, nota per avere radicalizzato due terroristi islamici di Al-Qaida..




Un pensiero su “Utrecht, i 4 terroristi gridavano “Allah Akbar”: risparmiato marocchino”

Lascia un commento