Nigeriano violento, donna carabiniere scaraventata a terra

Condividi!

Una giovane donna, carabiniere, è stata violentemente aggredita da un immigrato che voleva sfuggire al controllo. E’ accaduto a Ferrara, la mattina di domenica.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il nigeriano, che insieme ad altri quattro aveva attirato l’attenzione di una pattuglia, ha scaraventato con violenza la donna carabiniere contro l’auto di servizio facendola poi rovinare a terra.

Immediata la reazione del suo collega che aveva già chiesto i rinforzi via radio.

Alla fine, l’immigrato, già noto alle forze dell’ordine, è stato bloccato dai colleghi della ragazza.

Si tratta di un 22enne nigeriano, già arrestato l’11 marzo, quando venne trovato in possesso di quattro dosi di cocaina da spacciare: era in attesa di giudizio, con udienza fissata in settimana. Questa volta l’arresto è avvenuto per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e dopo essere stato portato nelle camere di sicurezza è stato trasferito in carcere.

La giovane militare è stata portata al pronto soccorso dell’ospedale di Cona per le cure.

Qui si pongono due problemi: perché uno spacciatore nigeriano era in giro invece che in galera, o ancora meglio in Nigeria; e perché insistere con la bizzarra idea che uomini e donne possano fare gli stessi lavori.

Se mandate una ragazzina a controllare gli energumeni nigeriani, siete completamente idioti. A meno di non darle licenza di sparare a vista, al che saremmo anche d’accordo.




Lascia un commento