“Sono orgogliosamente italiano”, Salvini zittisce i clandestini – VIDEO

Condividi!

A Melfi, ai disturbatori rossi che gli urlavano “populista, fascista, sovranista”, ha risposto: “Sono orgogliosamente italiano…”.

Forse la frase più bella nel giorno dell’Unità d’Italia.

“Aggiornatevi, aggiornatevi siete vecchi!”, ha risposto poi con ironia Salvini.

“Non disturbate me, ma quelli che sono qui ad ascoltare – ha detto il leader – state zitti oppure andate da un’altra parte”.

La verità è che il PD locale è terrorizzato dalle piazze piene di Salvini anche nella rossa Basilicata: “Se fossi venuto qui tre anni fa per un comizio in questo parco, sarei stato io solo con l’altalena”, ha detto lui stesso, davanti alla folla.

A Villa D’Agri alcuni contestatori hanno accolto Salvini urlando “buffone” e “vergogna”. “Mi vergogno di qualcuno che si vergogna di chi difende l’orgoglio e la sicurezza del popolo italiano – la risposta del ministro dell’Interno – se vi trovate male in Italia prendete i barconi e fate il tragitto opposto a quello dei clandestini”.

A Marsicotevere, l’altro giorno, ad un gruppo di teppisti rossi, ha risposto: “Fatevi sentire! Non ci sono più i contestatori di una volta: la mattina fatevi un uovo sbattuto… Meno canne e più uovo sbattuto!”.

A Potenza, a chi protestava contro la stretta sull’accoglienza, ha detto: “Sicuramente saranno disposti ad accogliere i migranti a casa loro, datemi i nomi, glieli mandiamo a casa. Non limito la generosità di nessuno. Cari compagni, pagate voi, non gli altri”.




Lascia un commento