Chi ospita immigrati dovrà risarcire vittime dei loro crimini

Condividi!

Chi ha subìto danni da un richiedente asilo sarà risarcito da chi lo ospita. Questo stabilisce la mozione della Lega approvata dal consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia.

L’idea è di Mauro Bordin, consigliere e capogruppo regionale leghista. Troppi crimini commessi dai cosiddetti profughi, spesso presunti minori stranieri non accompagnati, e nessun risarcimento per i danni materiali o personali di chi li ha subiti: perché sono ‘nullatenenti’. I soldi dello spaccio mica li denunciano.

“Questo è un chiaro segnale di cambio di rotta, teso a difendere gli interessi dei cittadini che si ritrovano, loro malgrado, a pagare le conseguenze di reati commessi da altri” ha esultato Bordin.

Vox ne ha parlato giorni fa:

Profughi come il terremoto: polizza per i loro crimini

“Le coop che ricevono contributi pubblici per gestire l’accoglienza dovranno munirsi di adeguata polizza assicurativa per garantire un equo indennizzo in favore di operatori o di terzi che abbiano subito danni ad opera dei loro ospiti”, spiega il capogruppo leghista.

Gestire immigrati è più pericoloso che tenere un cane, quindi è necessario munirsi di un’assicurazione in caso di danni.

“In un’ottica di tutela e di solidarietà, appare congruo prevedere che i gestori delle strutture di accoglienza, per ricevere contributi pubblici, forniscano anche un’adeguata copertura assicurativa atta a garantire il risarcimento ai soggetti danneggiati dalle condotte recate dai loro ospiti”.




Un pensiero su “Chi ospita immigrati dovrà risarcire vittime dei loro crimini”

Lascia un commento