Profugo schiaffeggia 2 donne sul treno: attaccate senza motivo

Condividi!

Un altro episodio di integrazione. Due donne, insegnanti, sono state prese a schiaffi a bordo del treno regionale diretto da Ancona a Fabriano, da un giovane richiedente asilo.

E’ accaduto nella mattinata di ieri intorno alle 8.00.

Le due professoresse, di 41 e 44 anni, sono state attaccate all’improvviso dall’immigrato, che le ha prese violentemente a schiaffi. Grazie a Dio non aveva un piccone.

Le grida delle donne hanno attirato l’attenzione del capotreno, che è accorso in loro aiuto. L’immigrato si è allora dato alla fuga ed è sceso dal treno alla stazione di Albacina, lasciando i bagagli sul convoglio.

VERIFICA LA NOTIZIA

Gli agenti della Polizia informati dell’aggressione, lo hanno arrestato dopo due ore di ricerche nelle campagne di Fabriano (Ancona). Dalle regolari procedure di identificazione è emerso che si tratta di un 22enne maliano, ospite di un centro d’accoglienza di Taranto. Accusato di lesioni personali, ha ricevuto una semplice denuncia.

Ancora molto scosse le due docenti, che a causa dell’aggressione hanno riportato delle ferite a causa delle quali è stata loro assegnata una prognosi di 8 giorni. Gli inquirenti stanno ora indagando per comprendere che cosa abbia provocato il raptus del richiedente asilo.

Azzardiamo un’ipotesi:




2 pensieri su “Profugo schiaffeggia 2 donne sul treno: attaccate senza motivo”

Lascia un commento