Troppi accoltellamenti: deputato chiede GPS su coltelli

Condividi!

Davanti alla drammatica escalation di accoltellamenti nella Londra multietnica, un deputato di sinistra ha concepito la seguente proposta:

Un GPS su ogni coltello. Geniale.

Al di là della stupidità della proposta, irrealizzabile, questo denota come i politici siano pronti a trasformare le nostre società in stati di polizia. Con i cittadini sempre più controllati.

Tutto, per non fare quello che andrebbe fatto: espellere gli immigrati.




3 pensieri su “Troppi accoltellamenti: deputato chiede GPS su coltelli”

  1. Anche se Thomas Mann scriveva spesso di nasi da mercante, Mann è comunque un cognome sospetto. Sospettare di volti, cognomi e situazioni è un hobby interessante: si scovano un sacco di nasi anche inaspettati. Per esempio, lo sapevate che anche se non si direbbe persino Harrison Ford ha il naso da mercante? O Henry Winkler (alias Arthur Fonzarelli). Ogni volta che sentite parlare positivamente di gender, immigrazione, “matrimoni misti”, cambiamento climatico o femminismo toglietevi la curiosità di cercare il naso.

  2. Una legge adatta ai SALAMI del suo paese…..stanchi dei continui ”affettamenti”…..

    …..prima sbavano d’affetto per gli invasori……poi si lamentano dell’affettamento subito…..

    ……mai visti tanti pirla psicopatici ed incoerenti come in questi ultimi anni.

  3. In ogni caso….sono ”deputati” che vorrebbero curare il cancro (che loro stessi procurano a chi li paga per fare il borioso bastardo pirlamentare)……..

    …..con una mentina

Lascia un commento