Spaccio, profughi prendevano di mira i ragazzini delle scuole

Condividi!

#Bologna: l’operazione “Pusher 3” è culminata in dieci ordinanze di custodia cautelare in carcere (nigeriani e gambiani). Solo una piccola parte dei pusher arrestati o denunciati sono irregolari sul territorio,molti sono ospitati in strutture di accoglienza o da poco usciti dal programma.Particolarmente grave l'accusa: la droga veniva confezionata appositamente per i ragazzi delle scuole non ancora maggiorenni.Francesca Totolo

Posted by Dama Sovranista on Tuesday, March 12, 2019




Lascia un commento