Morti da infezioni resistenti ad antibiotici, Italia è prima

Condividi!

Resistenza antibiotici, Italia è prima

VERIFICA LA NOTIZIA

Con oltre 10mila decessi ogni anno, su 33 mila circa in Europa, l’Italia ha il drammatico primato delle morti da resistenza agli antibiotici,secondo un’indagine che sarà presentata domani a Milano.

In Italia, secondo l’Iss, le infezioni ospedaliere hanno un’importanza anche maggiore di tante altre malattie non infettive. Su 9 milioni di ricoveri in ospedale, ogni anno si riscontrano da 450.000 a 700.000 casi, pari al 5-8% di tutti i pazienti ricoverati. Nel 2050 le infezioni batteriche saranno la
principale causa di decessi.

Chissà come mai. In testa alla classifica ci sono tutti Paesi di sbarchi, ovviamente una ‘buffa’ casualità:

Sbarcano con forme infettive multiresistenti agli antibiotici

Anche se in questo caso si parla di ‘infezioni ospedaliere’, le forme resistenti agli antibiotici – infettive e non – sono favorite dallo spostamento frenetico delle popolazioni.

Migranti portano in UE il ‘superbatterio’: antibiotici inutili




Lascia un commento