L’ammissione: “Nascosti crimini dei profughi: hanno stuprato bambini”

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Le autorità di Boostedt, paese nel nord della Germania rurale, hanno nascosto una lunga lista di crimini commessi da richiedenti asilo, tra cui stupri, aggressioni e abusi sessuali su minori, per non “suscitare pregiudizi” e reazioni ‘razziste’ della popolazione locale.

La cittadina ha visto un’escalation di crimini, da quando alla popolazione di 4.600 abitanti si sono aggiunti 1.369 profughi. Un’invasione. Una sostituzione etnica.




Lascia un commento