Immigrato attacca poliziotto, pugni e mano ferita

Condividi!

Il marocchino di 24 anni, Hazarim Hasan, è stato arrestato dalla polizia di Catania con le accuse di lesioni personali e resistenza a Pubblico ufficiale.

La violenza in piazza Giovanni Verga nella tarda serata di lunedì.

VERIFICA LA NOTIZIA

Gli agenti hanno avevano due extracomunitari impegnati in una accesa discussione e si sono avvicinati agli stranieri per tentare di riportare la calma.

Improvvisamente, però, uno dei due immigrati, in preda alla rabbia, ha colpito il rivale con calci e pugni. Poi, si è scagliato contro uno degli agenti intervenuti, cercando di colpirlo con pugni al volto.

Solo dopo una violenta colluttazione i poliziotti sono riusciti a bloccare e ad ammanettare l’africano, che è stato dichiarato in arresto per lesioni personali e resistenza a Pubblico ufficiale.

Il magistrato di turno ha disposto che il marocchino venisse associato alle locali camere di sicurezza, in attesa del rito per direttissima che si terrà oggi.

All’agente è stato riscontrato distacco parcellare alla base dell’epifisi prossimale del primo dito.

Negli Usa avrebbero sparato al marocchino. E sarebbe stata cosa buona e giusta. Nel Brasile di Bolsonaro, invece, avrebbero sparato ad entrambi i marocchini come prevenzione: e sarebbe stata una goduria.




Lascia un commento