Scoppia epidemia: 2mila immigrati in quarantena in Usa

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
L’ICE, il dipartimento anti-immigrazione clandestina americano, ha in detenzione (dati del 6 marzo), oltre 50mila clandestini.

In detenzione significa rinchiusi in centri come prigioni per poi essere espulsi. E’ il modello che Salvini dovrebbe copiare in Italia, affidando ai militari la gestione delle espulsioni.

Ma la notizia è che 2mila tra questi clandestini sono in quarantena per un’epidemia di ‘parotite’, che volgarmente definiamo ‘orecchioni’ (speriamo la Cirinnà non si turbi), e di altre patologie infettive.

Poi ci vengono a parlare di vaccini.




Lascia un commento