Galielo 2.0 : cacciato dal CERN per avere detto la verità

Condividi!

Siamo tornati all’epoca dell’inquisizione. Solo che a punire Galileo e costringerlo all’abiura fu la Chiesa, oggi la nuova chiesa è quella che custodisce il dogma del politicamente corretto: chi dice che la terra si muove e gira intorno al sole, è razzista, omofobo e sessista. Va quindi punito.

Come il fisico Alessandro Strumia, che è stato licenziato per avere detto una banale verità:

Alessandro Strumia epurato dall'istituto ginevrino per aver affermato che colleghe meno capaci avevano fatto carriera solo grazie all'ideologia.

Posted by La Verità on Saturday, March 9, 2019

Vox ne aveva parlato all’inizio del processo stalinista:

Prof sospeso dal Cern perché ha detto la verità: la scienza del politicamente corretto

Ormai nemmeno la scienza è al riparo dall’ideologia. Se mai lo è stata.

Basti pensare alla damnatio memoriae in vita per il Nobel Watson, colui che ha scoperto il DNA e che ha detto un’altra banale verità: che gli africani sono meno intelligenti degli europei.

Che le donne abbiano capacità diverse dall’uomo, minori in alcuni campi e superiori in altri, è lapalissiano: è il risultato dell’evoluzione. Chi dice il contrario lo fa per conservare il posto o perché è un maschio beta bisognoso di fica a basso costo.

Quindi lo diciamo ai complottisti: il CERN non rischia di creare un buco nero col proprio acceleratore, ce ne hanno già uno nel cervello.




Un pensiero su “Galielo 2.0 : cacciato dal CERN per avere detto la verità”

Lascia un commento