All’università piatti speciali per islamici, bandito maiale

Condividi!

All’università di Teramo, la mensa prepara piatti speciali – nei quali è bandito il maiale – per gli studenti musulmani. Perché ricordate: siamo noi a doversi integrare, non loro.

Ma la cosa più delirante della vicenda, non è nemmeno questo. Sono le proteste dell’UDU, che sarebbe un’associazione di università di sinistra. Non protestano per il privilegio degli islamici, ma perché:

VERIFICA LA NOTIZIA

L’UDU di Teramo denuncia che vengono utilizzati termini inappropriati e discriminatori per descrivere la presenza di carne di maiale nei piatti della mensa universitaria.
L’Unione degli universitari afferma che non è la prima volta che alcuni piatti, presenti nel menù di giornata della mensa universitaria di Teramo, sono seguiti dalla scritta “Si Musulmano”, “No Musulmano” o “X Musulmano” per di indicare la presenza di carne di maiale nella ricetta.

L’Unione degli universitari afferma che si tratta di una situazione “Vergognosa e non corretta nei confronti degli studenti appartenenti all’Islam. Il risultato è assolutamente inopportuno e discriminatorio ed è nostro preciso dovere, a seguito delle segnalazioni degli studenti e dello sgomento di questi, denunciare l’accaduto”.

Tanto che la cooperativa che si occupa della mensa universitaria è stata costretta a scusarsi “dell’accaduto”, dichiarando che “quanto avvenuto non è una cosa fatta assolutamente per discriminare qualcuno”. Non si capisce quale sarebbe questo ‘accaduto’.

Questi studiano all’univerità. E’ proprio vero che è meglio un ignorante di un mezzo sapiente.




3 pensieri su “All’università piatti speciali per islamici, bandito maiale”

  1. Quanti mai possono essere gli studenti ‘sgomenti’ per cotanto inaudito scandalo razzista, quattro “compagni” al bar o forse addirittura cinque??
    Ha da venì la raddrizzata di schiene!…

Lascia un commento