L’odio della sinistra: «Leghisti del c*zzo vi sparo a vista»

Condividi!

Tiziana Favero, nota esponente politica del centrosinistra a Montebelluna, già assessore nella giunta di Laura Puppato e candidata sindaco, ha pubblicato su Facebook: «Bene, leghisti del cazzo, mo rischiate pure che vi sparo a vista. Ve la siete cercata».

Ai leghisti, e comunque ai molti cittadini favorevoli alle nuove norme sulla legittima difesa, il post di Tiziana Favero non è andato giù. Se il leghista Dimitri Coin parla di «minacce alla Lega» da parte di una persona «esempio di educazione della sinistra»​, altri annunciano querela.

Silvia Rizzotto, capogruppo della lista Zaia in Consiglio Regionale del Veneto, condanna le parole di Tiziana Favero: «È stato postato solo qualche ora fa ma sta facendo il giro del web: il post dell’ex candidato a sindaco di Montebelluna, e che per anni ha seduto, in Giunta, con il Sindaco Puppato, Tiziana Favero, è squallido e miserabile. Aspetto che venga rimosso immediatamente e che le autorità competenti indaghino a fondo. Non ci sono parole, se non la vergogna per questo post. Nessuno, men che meno una persona che ha già calcato le sedi istituzionali, dovrebbe mai permettersi di minacciare con certi termini gli avversari politici. Mi auguro che gli organi competenti approfondiscano da subito la vicenda, non si può concorrere alla carica di primo cittadino e poi minacciare di morte chi non la pensa come te» conclude Rizzotto.

Tiziana Favero, da parte sua, ha cancellato il post “incriminato” ma: «Domani mi raccomando non accettate caramelle dagli sconosciuti. Sparategli, è legittima difesa».

E la situazione sta sfuggendo di mano, la sinistra incita i brigatisti a sparare, loro raccolgono l’invito:




Un pensiero su “L’odio della sinistra: «Leghisti del c*zzo vi sparo a vista»”

Lascia un commento