900 militari verso baraccopoli immigrati: sarà rasa al suolo

Condividi!

Un esercito di 900 tra agenti di Polizia, Carabinieri e Guardia di finanza, uomini del genio guastatori dell’Esercito, vigili del fuoco, personale dell’Azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria con ambulanze saranno impegnati nelle operazioni di smantellamento della baraccopoli di San Ferdinando che inizieranno all’alba di mercoledì.

VERIFICA LA NOTIZIA

Tra i mezzi che verranno schierati anche blindati antisommossa con idranti che entreranno in azione in caso di proteste massicce da parte degli abusivi, ipotesi questa che viene ritenuta poco probabile perché già da oggi gli immigrati occupavano la baraccopoli stanno cominciando a smobilitare.

Ma tranquilli, quelli di loro ‘regolari’, ovvero impegnati nella raccolta – in questo modo impedendo la meccanizzazione e quindi l’ingrasso nel 21esimo secolo dell’agricoltura locale -, saranno ospitati all’interno della nuova tendopoli nella quale sono state montate decine di tende. Tutta l’area già da oggi è comunque presidiata da un’ingente presenza di polizia e carabinieri.

Vogliamo le espulsioni di massa. Vogliamo aerei in volto con clandestini ammanettati diretti verso casa loro.




Lascia un commento