Renzi: si è parlato troppo di omicidio Pamela

Condividi!

Manca totalmente l’autocritica sulla gestione dell’immigrazione. Dopo avere traghettato quasi 1 milione di clandestini in Italia, l’ex leader Pd difende la posizione dei porti aperti.

VERIFICA LA NOTIZIA

E avvisa: “La Nigeria diventerà il terzo Paese al mondo per popolazione: se non li aiutiamo davvero a casa loro saremo invasi per davvero”.

Se 1 milione non è un’invasione, cos’è? E poi, il fatto che lì esploda la demografia è frutto di troppi aiuti non legati al controllo delle nascite. Ma comunque, se chiudi i porti e respingi, non è che possono venire in volo come uccelli migratori. Dipende tutto da noi, dalla nostra capacità e volontà anche morale di respingere.

Comunque, sul tema, dice Renzi, “preferisco perdere voti piuttosto che la faccia davanti ai miei figli”. La democrazia secondo Renzi: non la volontà degli elettori, ma una faccia che non ha con i suoi figli, qualunque cosa significhi.

Lasciarli in balìa di una società violenta sarebbe stato il suo regalo ai figli.

Poi: “Negli stessi giorni di Pamela c’era Jessica, ma di lei non si parla perché era stata uccisa da un tranviere di Milano”.

Jessica, uccisa da un tranviere. Si tratta di uno degli omicidi che, purtroppo, avvengono ogni giorno. Se dovessimo parlare di tutti gli omicidi commessi dagli immigrati, non basterebbero 24 ore al giorno.

Quanto accaduto a Pamela è stato diverso. Chi non lo comprende è deficiente, se lo capisce e fa finta di nulla, è un delinquente.




Lascia un commento