Sardegna: si delinea trionfo candidato Lega – DIRETTA

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Dopo gli exit-poll di Rai3 che ieri sera parlavano di un ‘testa a testa’, arrivano i risultati veri:

Ore 16.26. Procede ancora lo spoglio delle schede. Siamo al 38,2% delle sezioni totali, 702 sezioni scrutinate. Solinas 47,98, Zedda 33,04, Desogus 11,04, Maninchedda 3,17, Pili 2,25, Murgia 1,90, Lecis 0,59.

Ore 16.20. Volti scuri e poca voglia di commentare i primi risultati all’Hotel Panorama di Cagliari, quartier generale del candidato presidente del centrosinistra Massimo Zedda. Occhi puntati sui monitor a cercare nuovi dati, che confermino almeno la tenuta del sindaco di Cagliari nella sua città. “Aspetto ancora di avere dati definitivi dalla Regione”, sono le uniche parole pronunciate da Zedda mentre rientrava nella stanza dove segue lo spoglio con i suoi collaboratori. “Se qualcuno si aspettava di fare l’assessore, rimarrà deluso”, ha detto scherzosamente ad alcuni presenti.

Ore 15.28. Dopo 535 sezioni scrutinate (su 1.840) Solinas è ancora in testa col 47,90, Zedda 33,54, Desogus 10,90, Maninchedda 3, Pili 2,36, Murgia 1,65, Lecis 0,92.

Ore 15.20. Sono 472 su 1.840 le sezioni scrutinate. Solinas è in vantaggio con il 47,95. Poi Zedda al 33,79, e Desogus con il 10,61. Seguono Maninchedda con il 2,96, Pili con il 2,35, Murgia con l’1,69e Lecis con lo 0,61. Le schede bianche sono 1404, le nulle 188, mentre quelle con errori e voti nulli sono 3287. Ottantadue i Comuni su 377 che hanno completamente concluso tutte le operazioni di scrutinio.

ORE 15.05.(sez. 409/1.840)

Solinas (Lega-cdx) 48,8%
Zedda (csx) 32,8%
Desogus (M5S) 10,8%

Ore 14.22. Dopo 299 sezioni scrutinate (su 1.840) Solinas è ancora in testa col 47,24, Zedda 34,03, Desogus 10,86, Maninchedda 2,83, Pili 2,51, Murgia 1,81, Lecis 0,96. Quando sono state scrutinate 212 sezioni per le liste e le coalizioni, il centrodestra è primo con 52,13, centrosinistra 31,21, Movimento Cinquestelle 9,43, Partito dei Sardi 2,83, Autodeterminatzione 1,99, Sardi Liberi 1,80, Sinistra Sarda 0,58. I Comuni che hanno già finito lo scrutinio sono 72.

Ore 14.09. 276 su 1.840. Solinas 47,49, Zedda 34,05, Desogus 10,94, Maninchedda 2,70, Pili 2,63, Murgia 1,61, Lecis 0,56.

Ore 13.50. 186 sezioni su 1.840. Solinas 48,96, Zedda 33,8, Desogus 10,58, Pili 2,47, Maninchedda 2,24, Murgia 1,54, Lecis 0,37.

Ore 13.30. Continuano ad arrivare responsi nella sede del comitato elettorale di Solinas attraverso il supporto dei rappresentanti di lista. I dati confermano il trend che vede in vantaggio il candidato del centrodestra. Significativi quelli di Cagliari e hinterland. In una sezione del quartiere cagliaritano di Margine Rosso, Solinas sta vincendo con 218 voti contro i 132 di Zedda. Quanto all’hinterland, in una sezione di Uta il senatore del Psd’Az ha 233 voti contro i 186 dell’avversario, in un’altra a Gonnosfanadiga totalizza 169 preferenze contro le 104 del sindaco di Cagliari. Infine, a Sedini, provincia di Sassari, Solinas vince 223 a 99.

Ore 13.10. 121 sezioni su 1.840: Solinas 48,57, Zedda 33,42, Desogus 10,57, Pili 2,71, Maninchedda 2,40, Murgia 1,89, Lecis 0,41. Per quanto riguarda le liste, destra al comando con il 55,94, segue il centrosinistra con il 27,93, al terzo posto i Cinque Stelle al 7,81, l Pds è al 3,66, seguono Autodeterminatzione con il 2,85, Sardi Liberi 1,38, Sinistra Sarda 0,40. La distribuzione dei voti relativa ai partiti è: il Pd è il primo partito con il 13,04, seguito dalla Lega con l’11,14%, Forza Italia 11,09, Partito Sardo d’Azione 10,29, Sardegna20Venti 9,31, Cinque Stelle 7,81, Leu 4,45, FdI 3,62.

Sono dati ancora parziali, soprattutto per le liste, ma delineano una vittoria del candidato leghista.

Alla lista della Lega vanno aggiunte diverse liste civiche leghiste in appoggio al candidato.

La prima cosa che dovrà fare la nuova giunta è cancellare questa legge elettorale regionale cervellotica fatta per confondere gli elettori.




Lascia un commento