Africano travolge posto di blocco, militari sparano

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Un senegalese di 22 anni, residente a Conegliano, Treviso, con precedenti per reati contro la persona, verso le 5 del mattino non si è fermato all’alt per un controllo.

E’ così scattato l’inseguimento fino a quanto l’africano si è trovato la strada sbarrata da un’altra pattuglia dei carabinieri.

Nonostante questo l’immigrato ha travolto il posto di blocco tentando di investire i militari. Uno dei due carabinieri ha esploso un colpo di pistola, a scopo intimidatorio, per fermare il mezzo, senza purtroppo colpire né l’auto né il conducente.

L’inseguimento è terminato quando l’auto dell’africano ha terminato il carburante. Insieme al conducente anche il proprietario dell’auto che, ignaro che l’immigrato non avesse la patente di guida (non l’aveva mai conseguita), lo aveva fatto guidare perché lui aveva bevuto.

Incredibilmente, il senegalese è stato messo agli arresti domiciliari e oggi comparirà davanti al Tribunale per l’udienza di convalida.

Quindi, un immigrato con precedenti per violenze contro la persona guida senza patente, travolge due posti di blocco, tenta di investire i carabinieri: domiciliari.
Pazzesco.

Ci vuole una legge: al primo reato, l’immigrato torna a casa sua.




Lascia un commento