Scafista giura: non collaboro con Ong

Condividi!

Tralasciando l’orripilante “ci siamo simulati”, un vero e proprio massacro della lingua italiana, ma davvero pensate che si creda al servizio di un giornale che fa da megafono alle Ong tanto da avere un giornalista fisso a bordo delle stesse?

A Lampedusa arrivano praticamente solo tunisini, che partono da molto più vicino, dalla Libia, da quando ci sono le Ong, non arriva quasi nessuno nell’isola delle Pelagie: i clandestini vengono caricati su gommoni cinesi che si sgonfiano dopo poche miglia e il carico viene preso dalle navi ‘umanitarie’.




Lascia un commento