12 Profughi massacrano gay in centro accoglienza

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Un omosessuale iraniano è stato vittima di un brutale attacco da parte di una banda di profughi afghani in una casa d’asilo svedese, nonostante fosse riservato ad individui cosiddetti LGBT.

Questo dimostra come i clandestini islamici millantino di essere gay per ottenere asilo.

L’iraniano è stato pestato a sangue, preso a forchettate e sediate in testa nella sala da pranzo del centro.




Lascia un commento