Famiglia con 2 bimbi dorme in auto dove ha sbarcato Sea Watch

Condividi!

Incredibile. Nella città della Diciotti. Nella città dove i radical chic hanno accolto con gli applausi i clandestini e sedicenti minori della Sea Watch, da mesi due bambini di 3 mesi e 3 anni con i giovani genitori dormono in un’auto.

VERIFICA LA NOTIZIA

Un’auto non loro, prestata, all’interno di un parcheggio di un supermercato dell’hinterland catanese.

E mentre portavano pasticcini ai trafficanti umanitari di SeaWatch, gli ‘antirazzisti’ locali non hanno trovato tempo di aiutare questa famiglia italiana.

A denunciare la vicenda, e trovare una soluzione, CasaPound Catania: “Una situazione di estremo disagio che segue lo sfratto repentino con cui questa famiglia si è trovata senza più un tetto sopra la testa”.

“Da quando abbiamo ricevuto la notizia – aggiunge Pierluigi Reale coordinatore di CasaPound Italia Catania – ci siamo messi alla ricerca di questa famiglia, trovandola in territorio di Mascalucia e ricoverandola presso un B&B per due notti, con l’aiuto di altre realtà di volontariato. Da subito ci siamo attivati nel destinare loro alimenti, cibo specifico per il neonato e indumenti di pronto uso di cui avevamo disponibilità grazie alle raccolte alimentari. Siamo riusciti a dare loro un tetto e la certezza di non dover vivere in strada”.

“A nome di tutta CasaPound Italia – conclude Pierluigi Reale – ringrazio i nostri sostenitori e le associazioni che hanno permesso a questa famiglia di uscire da una situazione non facile. A risultato acquisito e consolidato, ne diamo annuncio pubblico a soddisfazione di tutti coloro che hanno dato un aiuto”.




Lascia un commento