Diciotti, la sinistra e Soros dietro la richiesta danni dei clandestini – VIDEO

Condividi!

Sono due i ricorsi presentati dai 42 clandestini della nave Diciotti: uno al Tribunale di Roma l’altro alla Corte internazionale per i diritti umani. Per ora nulla a quella intergalattica, ma vedremo.

VERIFICA LA NOTIZIA

È quanto ha reso noto oggi la “Rete legale migranti in transito” di Roma (composta da A buon diritto onlus, Baobab Experience, Consiglio Italiano per i Rifugiati e Radicali Roma) durante una conferenza stampa.

In pratica, abbiamo chi favorisce l’immigrazione clandestina che denuncia un ministro che protegge i confini. siamo alle comiche. Associazioni illegali, tutte finanziate da Soros, dalla prima fino ai Radicali.

“Il ricorso non è finalizzato a ottenere un risarcimento danni, ma per accertare se c’è stato un comportamento non conforme rispetto ai diritti umani – tenta di difendersi l’avvocato Alessandro Ferrara cui è stato affidato l’incarico, mentre annuncia la richiesta danni -. Il risarcimento potrà essere anche simbolico, di un euro, l’importante è che venga fatta chiarezza su quel comportamento”.

A quanto riferito sono 42 i clandestini che hanno presentato ricorso: “Molti di loro non sono più in Italia – hanno spiegato – ma siamo in contatto e sono aggiornati sulla situazione”.

Presente alla conferenza stampa anche il deputato dei Radicali Riccardo Magi eletto con il Partito Democratico e molto spesso in crociera con le Ong nel Mediterraneo.

GLI AVVOCATI DEGLI IMMIGRATI: "SALVINI, TI CHIEDIAMO I DANNI"

Gli avvocati degli immigrati della Diciotti battono cassa, mi chiedono "risarcimento danni" per i loro assistiti… 😅Ma bastaaa, gli italiani non sono scemi. È finita la pacchia!

Posted by Matteo Salvini on Friday, February 22, 2019

Ricordiamo che sedici dei ricorrenti sono nati lo stesso giorno:

Una procura seria indagherebbe le associazioni di cui sopra: chi le finanzia, le tendopoli abusive con le quali occupano zone di territorio, gli aiuti che danno ai clandestini che poi stuprano le turiste nelle loro tendopoli. E per chi lavorano i figli di Bonino.

Posted by Baobab Experience on Friday, February 22, 2019




Lascia un commento