Stop a cimiteri riservati ai musulmani, vince la Lega

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Stop al proliferare dei cimiteri riservati agli islamici e vietati agli ‘infedeli’. Lo mette nero su bianco, e a chiare lettere, il consigliere regionale della Lega Andrea Monti, celebrando l’approvazione di un emendamento alla legge funeraria della Lombardia in cui si prevede che la concessione ad associazioni di aree interne ai cimiteri debba garantire la sepoltura indipendentemente dal sesso, dall’etnia e dalla religione.

Non è la Costituzione contro le discriminazioni? E allora come potete giustificare una religione che esige spazi distinti perché considera i non musulmani ‘impuri’?

“Mettiamo fine a pratiche che tendono a ghettizzare in una realtà, quella del cimitero, che è pubblica e dove non dovrebbero esistere discriminazioni di sorta”, spiega Monti.

Nei cimiteri italiani esistono già, e da moltissimo tempo, zone riservate a culti specifici. Ad esempio zone per gli ebrei o per i valdesi. Ma nessuna di queste religioni esige una separazione dagli ‘impuri’.

E comunque, iniziative come questa sono valide soprattutto per un motivo: li fanno sentire non graditi. In territorio ostile. E questa è cosa buona e giusta.




Lascia un commento