Allarme per 70 mila clandestini in marcia verso l’Italia

Condividi!

In Grecia vi sarebbero circa 70 mila clandestini pronti a mettersi in viaggio vero l’Italia e l’Europa occidentale attraverso la Bosnia. Lo ha denunciato il ministro della sicurezza bosniaco Dragan Mektic.

VERIFICA LA NOTIZIA

Secondo il ministro, il flusso giornaliero dalla Turchia verso la Grecia sarebbe di circa 300 clandestini, una situazione allarmante che espone la Bosnia-Erzegovina a seri problemi.

Nei primi due mesi del 2019, nell’area di Bihac e di Sarajevo, le autorità bosniache hanno individuato e posto sotto sorveglianza diversi clandestini originari dell’Afghanistan, cinque dei quali sono sospettati di avere legami col terrorismo islamico e un sesto col traffico di migranti e la criminalità organizzata. Lo ha reso noto l’agenzia di stampa Fena. Quattro sospetti, di età fra 23 e 34 anni, rappresentano una minaccia alla sicurezza del Paese, mentre per altri due si sta ancora cercando la conferma dell’identità in collaborazione con le agenzie di sicurezza internazionali e i paesi d’origine.

Intanto, la polizia slovena ha intercettato e bloccato nei giorni scorsi una ventina di clandestini che cercavano di entrare illegalmente nel Paese dalla vicina Croazia. Stando ai media locali, gran parte dei migranti – afghani, pachistani, iraniani – era nascosta su camion e tir diretti verso i Paesi Ue dell’Europa occidentale. Gli osservatori notano una crescente intensificazione dei flussi di migranti via terra lungo la direttrice balcanica, anche in considerazione delle miglioriate condizioni meteo e dell’aumento delle temperature.

“Ventimila clandestini in marcia armati di coltelli”, ministro conferma

“Milano, Milano!”.I pachistani lo gridavano in coro, alzando il dito all’islamica seduti sui binari della stazione ferroviaria di Sarajevo, da dove progettavano di partire per l’Italia:




Lascia un commento