Milano, consiglieri PD giocano a “senzatetto per una notte” – FOTO

Condividi!

Con tutti gli italiani che dormono in auto perché sfrattati e senza lavoro, loro fanno i giochini radical chic

Il PD non ha vergogna. Negli ultimi mesi a Milano sono morti una decina di senzatetto, scriviamo una ‘decina’ perché è impossibile avere numeri certi in questi casi. Ma i consiglieri comunali del PD giocano a “senzatetto per una notte”, che non è un nuovo reality televisivo ma una delirante pantomima politica.

VERIFICA LA NOTIZIA

I tre hanno dormito in piazza della Scala per protestare contro il decreto Salvini: Alessandro Giungi, Simonetta D’Amico e Diana De Marchi al termine del consiglio comunale milanese di ieri, tutti ridenti, hanno giocato al clochard perché Salvini “lascia persone, regolarmente presenti in Italia, senza residenza e le condanna alla vita sulla strada e alla marginalità”.

Il fatto che voi abbiate traghettato centinaia di migliaia di nigeriani e altri africani trasformandoli in ‘regolari’ perché c’era la guerra in Siria, per foraggiare le vostre coop, non li trasforma in regolari. E non possiamo certo mantenerli per sempre in hotel a spese dei contribuenti per arricchire il vostro osceno apparato dell’accoglienza.

“E’ un gesto simbolico. Vogliamo dare un segnale forte di quanto il decreto sicurezza sia ingiusto e punisca persone in un percorso di regolarità. E neppure può essere dimenticata la chiusura voluta dall’attuale governo dei centri di accoglienza per riconvertirli in carceri amministrative, come sta succedendo per il centro di Via Corelli – hanno dichiarato a Repubblica i tre consiglieri – Abbiamo visto che il Comune di Milano reagisce bene alle misure del governo con il nuovo registro all’anagrafe per i richiedenti asilo, ma vogliamo che la protesta contro il governo sia plateale, visibile. Speriamo che altri consiglieri e cittadini seguano il nostro esempio”.

Di plateale c’è la vostra deficienza.




Lascia un commento