Nigeriani: 12mila reati in 1 anno, così il PD ha portato Mafia nigeriana in Italia

Condividi!

Stiamo creando piccole Gaza sul nostro territorio ‘grazie’ al delirante e criminale progetto targato PD-Vaticano di ‘ripopolamento’ del territorio. L’ultimo campanello d’allarme è quanto accaduto ieri notte a Ferrara.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Bande di immigrati si stanno appropriando di intere aree del territorio italiano e si stanno preparando alla guerriglia etnica in stile africano”
“Gruppi di migranti nigeriani che in un primo momento collaboravano con le mafie per lo sfruttamento della prostituzione ed il traffico delle droghe, ora stanno organizzando bande paramilitari per controllare il territorio italiano”, questo si leggeva in un articolo del “Times” del 29 giugno 2017.

Quanto accaduto a Ferrara lo conferma.

Il territorio italiano è ormai a forte rischio di “tribalizzazione territoriale”. In alcune zone, come Castel Volturno e il quartiere GAD di Ferrara, questa è già realtà: bande di migranti si sono appropriate di aree e le difendono come usano fare nelle zone di provenienza già attraversate da guerre civili e atavici conflitti tribali.

Nel 2017, ultimo dato disponibile, i nigeriani hanno commesso in Italia ben 12.387 reati. Circa il 20 per cento di tutti i crimini commessi da immigrati. Parliamo di numeri abnormi se consideriamo che i nigeriani residenti in Italia sono ‘solo’ 110mila. Significa che circa il 12% dei nigeriani residenti in Italia è un delinquente. Se gli italiani avessero la stessa propensione al crimine, avremmo 6 milioni di criminali: un inferno.

Come del resto stanno trasformando l’Italia in un inferno. Del resto i loro governanti ci avevano avvisato:

Presidente Nigeria: “Non date Asilo a Nigeriani, sono delinquenti”

Se pensiamo dei 110mila nigeriani residenti in Italia, oltre 80 mila, dei quali 40 mila arrivati sui barconi, sono entrati dal 2013 in poi, avrete il senso di quello che ha combinato il PD: è come se avessero traghettato un esercito ostile in Italia.

Quello che è accaduto a Ferrara. Quello che è accaduto alla povera Pamela. E quello che dovrà ancora accadere, è figlio delle politiche Pd di questi ultimi anni. E’ figlio della politica dei porti aperti.

E allora cosa fare? Espulsioni di massa affidate all’esercito, perché qui siamo in guerra con la mafia nigeriana.




Lascia un commento