Sanremo, così la giuria ha affossato la canzone sulle Foibe

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
“A Sanremo ero primo, ma poi la giuria mi ha sbattuto al 12° posto. C’è stata la volontà di ribaltare il giudizio popolare, l’ho detto anche al presidente della Rai. Il meccanismo va rivisto”. In un’intervista a La Verità, Simone Cristicchi attacca la truffa di Sanremo che ha imposto la vittoria multiculturale di Mahmood.

La canzone “Abbi cura di me” parlava di foibe, non poteva vincere: “Ero primo, sono stati giornalisti e giuria a ribaltare il giudizio popolare”, lo sfogo del vincitore di Sanremo 2007 con “Ti regalerò una rosa”.

Prima hanno fatto fuori Cristicchi, infine hanno ribaltato tutto anche nell’ultimo voto.

Questi kermesse sono ormai un palcoscenico in cui i radical chic premiano chi serve meglio il Programma di sostituzione etnica. Si premiano tra di loro, basti pensare a Berlino e Saviano.




Lascia un commento