Sana, in Italia 13mila maschi pakistani in hotel per profughi

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Il 99 per cento dei pakistani che hanno chiesto asilo in Italia in questi anni – e già suona vergognoso che i cittadini di un Paese con un programma nucleare e in pace chiedano asilo, e ridicolo che vengano accettati – è giovane e maschio. Proprio come gli assassini assolti di Sana:

Sana, assolti 11 parenti pakistani, Salvini: “E’ giustizia islamica”

Anche se la grande maggioranza dei pakistani, come gli altri, arriva in Italia con i famigerati ricongiungimenti familiari.

Al 31 gennaio, nei vari hotel per profughi resistevano ancora 131.067 richiedenti asilo. Di questi, tra sbarcati e arrivati alle frontiere orientali, circa il 10 per cento sono pakistani. Parliamo di oltre 13 mila* giovani maschi pakistani che manteniamo in hotel. Perché, non si sa.

Tra le nazionalità che vivono in Italia, è probabilmente la più retriva. Non è un caso che siano tutti pakistani (o afghani di etnia pashtun, che è l’etnia maggioritaria in entrambi i Paesi) i responsabili degli stupri etnici di massa in Inghilterra:

Stupri etnici: 300 immigrati islamici hanno stuprato 1.400 bambine inglesi

Non trovate folle continuare a farli entrare? Gente che ritiene lo stupro cosa normale?

E non trovate folle che si dia asilo ai giovani maschi pakistani?

*Il numero è approssimato, non esistono dati aggiornati sulla nazionalità degli ospiti del sistema di accoglienza. Quindi lo abbiamo ricavato basandoci sulla percentuale di pakistani che sbarcano o entrano dai confini orientali rispetto al totale.




Lascia un commento